WEST SIDE STORY

scarica il file

 

Una moderna storia d'amore e d'odio tra i grattacieli di una New York degli anni '50, tratto dal film West Side Story dagli alunni e dalle insegnanti della classe IV elem. della scuola F.Tozzi di Siena

Ins: Alessandra Bucchi e Laura Cruciani

 

 

 

Personaggi

 

Banda degli Sharks portoricani: Bernardo, Anita, Maria, Chino, Pablo, Louis,Rosalia, Julia, Carmen.

Banda dei Jets, americani: Riff, Tony, Jane, Bill, Baby John,Maggie,Betty,Lisa,Gee-Tar.

Tenente Shrank.

 

Ci troviamo nei sobborghi di New York. Due bande rivali di giovani si fronteggiano per riuscire ad avere il pieno controllo sulla zona. Sono i JETS, giovani americani bianchi, e gli SHARKS, giovani portoricani immigrati in America.

 

 

SCENA PRIMA

 

Base musicale dalla colonna sonora originale. In scena le due bande, mancano solo Tony e Maria, oltre al tenente Shrank che entrer in un secondo momento.

Lo scenario quello di palazzi e grattacieli della metropoli.

I due gruppi si fronteggiano , si avvicinano e si allontanano a tempo con la musica e alla fine mimano una rissa.

La musica si interrompe mentre entra in scena il tenente Shrank che usa il suo fischietto.

Le due bande si dividono immediatamente.

 

Ten. Shrank: Basta, basta! Smettetela,ora basta! Via di qui, cialtroni! Quante volte vi ho detto di piantarla con queste storie?

Riff:( con aria "bulla"): Guardate chi c'...il tenente Shrank!

Tutti: Buongiorno Tenente Shrank!

Ten. Shrank: Ve lo do io il buongiorno. Andate via di qui!

Riff: Certo...Noi sottosviluppati dobbiamo evitare le strade della citt perversa.

Ten. Shrank: Chiudi il becco. (Rivolgendosi verso i Jets) Ehi, Baby John, vieni qui. Chi di questi portoricani te le ha suonate?

Baby J.: B.....io......

Ten. Shrank: Chi stato?

Riff: Chiedo scusa signore, noi sospettiamo che il lavoretto sia stato fatto da un poliziotto.

Ten. Shrank: Impossibile.

Bernardo: In America niente impossibile.

Ten. Shrank:E va bene spiritosi. Ora ascoltatemi tutti quanti: non siete voi i padroni di questa strada e ne ho abbastanza delle vostre risse. Volete accopparvi a vicenda? B, accoppatevi; per non fatelo nel mio quartiere! Qualche domanda da fare?

Bernardo: S, signore. Le dispiacerebbe tradurre quello che ha detto in spagnolo?

Ten. Shrank: Sta a sentire. Porta via i tuoi amici Bernardo, e non tornare pi qui.

Bernardo: Ok Sharks. Vamos

(Gli Sharks escono di scena)

Ten. Shrank:Mamma mia, questo quartiere gi abbastanza fetente. State a sentire ragazzi, cerchiamo di essere ragionevoli. Se non riporto un po' d'ordine qui in giro, mi sbattono a fare il servizio agli incroci....e a me non piacciono gli incroci. Il che significa che dovete cominciare ad andare d'accordo con i portoricani. Capito? Perch altrimenti, se becco uno di voi a fare baruffa nel mio territorio vi sbatto a calci nel sedere in galera e vi ci lascio marcire. Ciao,.....angioletti.

(Il Tenente esce di scena)

Baby John: Galera?...Non siete padroni delle strade?

Gee-Tar: Giocate nel parco.....Non calpestate l'erba.

Baby J.: Fuori da questa casa.....Via dal quartiere

Gee-Tar: Fuori dai piedi....Fuori dal mondo

Riff: Una banda che non padrona della strada non conta niente. Ragazzi.....adunata!

(Tutti i Jets si stringono intorno al loro capo)

Ci siamo sbattuti per questo territorio e non ci rinunceremo.

Baby J.: Giusto!

Gee-Tar: Giusto!

Riff: Gli Smeraldi siamo riusciti a metterli fuori uso, i Falchi ci hanno provato e li abbiamo sbattuti in cantina.

Baby J.: I portoricani sono un'altra cosa, si moltiplicano

Gee-Tar: Vengono a frotte come gli scarafaggi

Riff: Avete sentito cosa ha detto il Tenente Shrank? Dobbiamo andare d'accordo con i portoricani. Altrimenti...

Gee-Tar: Dobbiamo farli passare qui sotto il nostro naso senza fare niente?

Baby J: No, ma allora cosa facciamo?

Riff: Ve lo dir io come faremo: li fregheremo in velocit. Ci muoveremo come il fulmine e spazzeremo via gli Sharks una volta per tutte, cos che non mettano pi piede nel nostro territorio. E lo faremo con una sola battaglia, ad oltranza.

Gee-Tar: Una mischia? (Mima una scazzottata) Putum Putum

Riff: Sgonfiati bello.Sono tipi tosti pure loro, vogliono un posto al sole pure loro e non sono teneri affatto. Potrebbero scegliere le pistole o le lame.

Baby J: Pistole? Accidenti!!

Riff: Non ho detto che certo che lo faranno, Baby John. Ho solo detto che potrebbero e dobbiamo essere preparati. Come ve la sentite Jets?

Gee-Tar: Io dico botte. Facciamoli a pezzi, a fette, ma....se scegliessero le pistole?

Baby J: Allora forse meglio lasciar perdere, tu cosa dici Riff?

Riff: Io dico che questa zona piccola, per   tutto quello che abbiamo ed io voglio conservarla come sempre ad ogni costo. Se loro dicono lame, io dico lame, se dicono pistole, io dico pistole. Noi Jets siamo i pi forti e dico che voglio che i Jets siano sempre i primi, che volino al di sopra di tutto!

Baby J: Picchia dai...Botte, botte!

Gee-Tar: Ok ragazzi, ci battiamo

Riff:S

Baby J: S

Riff: Il protocollo vuole che ci sia un consiglio di guerra tra noi e gli Sharks per combinare la mischia. Dar io la brutta notizia a Bernardo e....

Gee-Tar: ..e hai bisogno di un luogotenente, cio io.

Riff: CioTony

Gee-Tar: A che serve Tony?

Riff: Io e Tony abbiamo fondato i Jets

Gee-Tar: Allora com' che si trovato un lurido lavoro?

Baby J: Si fatto corrompere dal parroco. Ti ricordi come picchiava contro gli Smeraldi?

Riff: Io conosco Tony come conosco me. Vi garantisco che potete contarci.

Gee-Tar: Con lui o senza di lui, muoviamoci.

Baby J: Dove pensi di trovare Bernardo?

Riff:Al ballo di stasera, l che lo sfider.

Gee-Tar: Sei grande, capo.

Riff: Ora andate, voglio che vi tiriate a lucido. Tony ed io saremo alla festa alle 10.

Baby J: e sempre a testa alta, siamo Jets

Tutti: Siamo il meglio.

 

(SIPARIO)

 

 

 

SCENA SECONDA

 

Si apre il sipario.Ora in scena, lateralmente, a sinistra, si trovano un tavolo da bar ed alcune sedie. Entra Tony, con grembiule ed un panno in mano, seguito da Riff.

Tony si dirige al tavolo e comincia a pulire.

 

Riff:Tony, non mi stai neppure a sentire.

Tony: Ti sento, ti sento benissimo Riff

Riff: E allora perch non dici qualcosa?

Tony: Perch non voglio darti un dispiacere, sei il mio migliore amico.

Riff: Dal grembo alla tomba?

Tony: Dalla culla alla bara

(I due ridono e battono il cinque)

Riff:E' per questo che devi aiutarmi stasera. E' importante

Tony: Tutto importante: tu, io , il brav'uomo per cui lavoro

Riff: Gli sharks sono invadenti e mordono duro, dobbiamo fermarli adesso

Tony: (passando a Riff una cassetta con le bottiglie d'acqua) Tieni qua e guadagnati da vivere

Riff: Sono 4 anni che vivo con te e la tua famiglia, credevo di capire il tuo carattere e ....mi dai una terribile delusione.

Tony: (sorridendo) Allora perch non cambi casa?

Riff: Perch tua madre troppo brava in cucina

(I due ridono)

Tony: Vai a giocare con i Jets

Riff: Certo, sono i migliori

Tony: Erano....

Riff: Perch, hai trovato qualcosa di meglio?

Tony: Non capiresti

Riff: Provaci.....spiegati

Tony: E' un mese che tutte le notti sogno che sta per arrivare

Riff: Chi ?

Tony: Non lo so, ma una sensazione strana. Sento che sta per accadermi qualcosa.

Riff: Ti prego, Tony, vieni al ballo, fallo per me. Forse quello che stai aspettando lo troverai l

Tony: Ok, lo faccio solo per te

( Entrano in scena tutti e cantano SOMETHING IS COMING )

 

(SIPARIO)

 

 

 

SCENA TERZA

 

Dalla scena stato tolto il tavolo da bar.

All'apertura del sipario sul palco ci sono i ragazzi degli Sharks e quelli dei Jets.

Entrano le ragazze portoricane.

 

Maria: Oh, Anita....il vestito che mi hai cucito davvero bellissimo. Sono cos emozionata! E' il mio primo ballo da vera ragazza americana.

Anita: Guarda i chicos. (Rivolta a Maria) Chiss quando Chino ti vedr...

Maria: Chino, Chino....quando io guardo Chino non succede niente!

Rosalia: E cosa dovrebbe succedere?

Carmen:Forse spera che succeda quello che succede ad Anita quando guarda Bernardo

Anita: Semmai io temo che succeda qualcosa quando.....non lo guardo

(Tutte le portoricane ridono. Entrano poco a poco le americane)

Julia:Eccole, le girls, con i loro abitini raffinati, semplici...

Tutte le portoricane: Bleah!

Jane:Guardatele l, con tutti quei colori addosso sembrano dei pappagalli!

Lisa: S, pappagalli portoricani

Maggie: Arrivano qui con tutti quegli stracci colorati e pensano di sembrare americane come noi.

(Entra Glad Hand, assistente sociale del quartiere, che ha organizzato il ballo)

Glad Hand: Stasera ho organizzato per voi qualcosa di speciale, il ballo dell'amicizia. Vorrei che formaste due cerchi........ragazzi all'esterno e ragazze all'interno.Quando la musica si fermer ogni ragazzo baller con la ragazza che si trover di fronte.

 

Le due bande si guardano, poi i due capi fanno cenno di iniziare. Parte la musica, solo strumentale,ed i due cerchi girano seguendo il ritmo del brano. Quando la musica si ferma,nessuno accetta di ballare con le ragazze della banda rivale; ognuno riprende la propria compagna ed i due gruppi si dividono, uno a destra e l'altro a sinistra del palcoscenico

 

Lisa: Altro che ballo dell'amicizia! Non potrei mai ballare con un ragazzo dalla pelle scura

Maggie: Sembrano sporchi e sono solo capaci di ballare quelle orribili musiche sudamericane

Rosalia: Dite cos perch non riuscireste mai a ballare un mambo, troppo caliente per voi!

Anita: Vamonos muchachas!

Tutte le portoricane : Mambo!!!

(Parte un mambo. I Jets si spostano tutti su un lato del palco con un'espressione disgustata. Balletto delle ragazze portoricane)

Jane(alla fine del balletto): E smettetela con questa musica, non siamo mica a Portorico. Questa l'America!

Tutte le americane: Twist!!!!

(Ora si spostano su un lato i portoricani.Parte un twist.Balletto delle ragazze americane.

 

Finito il twist, parte un brano romantico,si formano le coppie ed iniziano a ballare sullo sfondo. Nel proscenio Tony da un lato e Maria dall'altro. I due si guardano fissi e piano piano si avvicinano l'uno all'altra.

 

Tony: Ci siamo gi incontrati?

Maria: Non mi pare

Tony: Lo sentivo. Sentivo che stava per succedere qualcosa di bello. Ma questo pi di quanto sperassi.

Maria: Le mie mani sono fredde, (prende le mani di lui), e anche le tue.

(Gli sfiora il viso con una carezza) Ma tu stai bruciando

Tony: (sfiorando il viso di lei) E tu sei splendida..

Maria: Bellissimo....

Tony: Spero che tu non stia scherzando

Maria: Non ho ancora imparato a scherzare su queste cose, e credo che non lo far mai

(Si avvicina Bernardo)

Bernardo: Gi le mani, americano, questa mia sorella!

Tony: Sorella?

Bernardo (rivolto a Maria): E tu non hai visto che uno di loro?

Maria: No, ho visto solo lui

Bernardo:C' solo una cosa che vogliono dalle ragazze portoricane

Tony: Questa una bugia!

Riff (si avvicina e tira via Tony): Pi tardi, Tony.

(Arriva Chino che prende per mano Maria)

Chino: Andiamo via

 

(Canzone MARIA)

 

Alla fine del canto Maria e Tony restano in disparte, ognuno dietro la propria banda

 

Anita: Usano Maria come scusa per iniziare la terza guerra mondiale

Bernardo: Sar anche peggio

Rosalia: Peggio? Ma se stava solo ballando!

Juan: Con un americano che in verit sarebbe un polacco.

Julia: Ha parlato il vero yankee...

Juan: Non sei divertente

Rosalia: Ma Tony lo ......e lavora

Chino: S, come ragazzo di bottega

Carmen:Perch tu cosa sei?

Chino: Un assistente

Juan:S, ma guadagni la met del polacco

Anita: Siamo ai soliti discorsi sull'economia. Tua madre polacca, tuo padre svedese.....ma sei nato qui , e questo basta: sei americano!

Betty:No mia cara, non basta. Per essere americano devi rispettare le leggi e soprattutto .....avere voglia di lavorare

Lisa: Ma che cosa credete, di venire qui a far soldi rubandoci il lavoro?

Maggie: Lavoro? Ma se sono buoni solo a rubare nelle case, a fregarci le macchine per provocare incidenti.....

Betty: La notte poi? Quando cala il buio non ci sentiamo sicuri ad uscire, sono sempre pronti a saltarti addosso con i loro coltelli per pochi spiccioli

Carmen: Ma credete davvero che noi portoricani siamo tutti delinquenti? E tra voi non ci sono forse ladri, assassini, rapinatori..??

Julia: I nostri genitori sono arrivati in America solo per vivere felici e lavorare, mentre voi americani sapete solo sfruttarli

Jane Se non vi sta bene tornatevene a Puertorico

 

(Canzone AMERICA)

 

(SIPARIO)

 

 

 

SCENA QUARTA

 

Si apre il sipario e sul palco si trova di nuovo il tavolo da bar su un lato del palco, sull'altro un appendiabiti pieno di vestiti da sposa, che avevamo realizzato in carta crespa.

Le ragazze portoricane sono l vicino che fingono di cucire o di mettere in ordine la boutique, i ragazzi americani sono al bar, i portoricani nella zona opposta del palco, Tony e Maria al centro della scena. Luci soffuse, solo i due innamorati un po' pi in luce

 

Maria: Se Bernardo sapesse

Tony: Glielo faremo sapere. Non sono uno di loro Maria

Maria: Ma non sei uno di noi....ed io non sono una di voi.

 

(canzone TONIGHT)

 

Tony: Quando potr rivederti?

Maria: Domani, dopo il lavoro alla boutique di Madame Lucia

(I due escono. La zona del bar si illumina.)

Riff:Allora tutti presenti e pronti a tutto? Sono orgoglioso di voi, vi siete mossi bene al ballo stasera

Gee-Tar: Dove sono questi Sharks?

Baby J: Forse hanno troppa fifa

Gee-Tar: S' fatto vivo Tony?

Baby J: L'uomo invisibile!

Gee-Tar: Riff, cosa pensi che chiederanno gli Sharks?

Riff: Piet

Gee-Tar: Un sacco di bastonate

Riff: Calmati tu

Jane: Fatti rispettare capo

Maggie: Ci fermiamo anche noi ragazze, in casi del genere servono tutti.

Riff: Sentite ragazze, quando gli Sharks arrivano, voi pupe via

Jane: Pu darsi, se ci gira il pallino, o pu darsi di no.

Gee-Tar: Non sono cose da ragazzini

Betty: Neanche noi siamo cose per ragazzini, vero Lisa?

Baby J: Perch stiamo a perderci dietro a queste sceme?

Lisa: Noi non siamo sceme, stupido

(Si avvicinano i portoricani, si guardano. Jane fa cenno alle altre ragazze di andare via. Le ragazze americane escono di scena)

Riff (rivolto a Bernardo) : Vuoi da bere?

Bernardo: Veniamo al sodo

Riff: A Bernardo non piacciono i sistemi della vita civile

Bernardo: Neanche tu mi piaci, quindi facciamo presto

Gee-Tar: Sedetevi

Riff: Vi sfidiamo ad una mischia. Una volta per tutte. Accettate?

Bernardo: A quali condizioni?

Riff: Quelle che volete. Avete passato i limiti una volta di troppo.

Chino: Chi ha cominciato?

Bill: Chi ha assalito Baby John oggi pomeriggio?

Louis: E chi ha assalito me il primo giorno che sono arrivato?

Gee-Tar: E chi ti ha detto di venire?

Baby J: Tornate da dove siete venuti

Bill: Spagnoli

Pablo: Ebreo

Bill: Guappo

 

Le due bande si alzano in piedi innervosite. I due capi si fissano negli occhi, poi fanno cenno di sedersi di nuovo.

 

Bernardo: Accettiamo

Riff: Quando?

Bernardo: Domani al tramonto

Riff: Posto?

Bernardo: Il parco

Riff: Il fiume

Bernardo: Sotto il viadotto

(I due si stringono la mano. Entra in scena anche Tony)

Bill: Armi?

Pablo: Scegliete voi, siete voi a sfidare

Gee-Tar: Avete paura di scegliere?

Bernardo: Sassi

Riff: Cinte

Bernardo: Tubi

Riff: Barattoli

Bernardo: Mattoni

Riff: Mazze

Bernardo: Bastoni

Riff: Catene

Tony ( Risentito verso tutti) : Bottiglie, coltelli, pistole! Che branco di vigliacchi!

Pablo: A chi hai detto vigliacchi?

Louis: Ognuno conosce la sua razza

Tony: Ho detto vigliacchi a tutti. Ma non vi vergognate di fare a sassate? Paura di farvi sotto, di fare a cazzotti, di ammaccarvi la faccia? Dovr essere un combattimento leale, se avete il fegato di correre rischi. Il meglio pezzo di ogni banda per decidere.

Bernardo: Io sarei felicissimo di rischiare. Ok, battaglia leale.

Tutti: No, no

Riff: Un momento, sono i capi a dire s o no. (Ci pensa un po' , dopo d la mano a Bernardo). Battaglia leale.

Bernardo: (Si gira a guardare Tony) Quando avr finito con te, tu sarai come un pollo spennato

Riff: Il vostro uomo migliore contro il nostro uomo migliore e....noi scegliamo lui (indica Gee-Tar)

Bernardo: Ma io credevo di battermi con....

Riff: Hai accettato, me se vuoi cambiare idea puoi sempre farlo

Bernardo: No, va bene cos. Vamos.

(Escono di scena i portoricani,poi anche gli americani.C' molta pi luce, giorno.Le ragazze portoricane spostano gli abiti pi al centro della scena. Arrivano passeggiando le americane)

Maggie: Abiti da sposa....che sogno! Non vedo l'ora di essere innamorata e di indossarne uno!

Rosalia: Quando una ragazza innamorata si sente bellissima

(Maria prende un abito da sposa, se lo appoggia indosso e volteggia)

 

(canzone I FEEL PRETTY)

 

(Volteggiando sul finale della canzone le ragazze escono di scena. Restano solo Anita e Maria)

Anita: Andiamo? Devo farmi bella per quando Bernardo torner dallo scontro

Maria: Quale scontro?

Anita (imbarazzata): Ehm...b...quello tra gli Sharks di Bernardo e quei ragazzi del ballo

Maria: Si scontreranno stanotte?

Anita: Loro non scherzano, piccola

Maria: Perch devono sempre combattere?

(SIPARIO)

 

 

 

SCENA QUINTA

 

Sono stati tolti dal palco il bar e la boutique. Luci soffuse: notte. Le due bande si fronteggiano.

In sottofondo si sente un brano strumentale tratto dalla colonna sonora del film.

Bernardo e Gee-Tar si tolgono il giubbotto e lo gettano

 

Gee-Tar: Pronti

Bernardo: Pronti

Riff: Pronti. Fatevi avanti e stringetevi la mano.

Bernardo: Perch?

Riff: B, cos che si fa, bello mio.

Bernardo: Il viver civile innanzitutto, eh? Ognuno di voi odia ognuno di noi, e noi li contraccambiamo. Basta con le chiacchiere!

Bill: Si comincia, dai!

Pablo: Forza, dai!

(Bernardo e Gee-Tar cominciano a fronteggiarsi.Entra Tony di corsa)

Tony: Fermi!

Gee-Tar: Tony, mettiti con gli altri. E tutto in regola

Tony: No

Riff: Ma Tony, che fai?

Bernardo: Forse ha trovato il coraggio di risolvere da s le sue grane.

Tony: Non ci vuole nessun coraggio se non c' una lite, e tra noi non c', Ok Nardo? (Tony tende la mano a Bernardo)

Bernardo: (Lo prende per mano, poi lo spintona ripetutamente): Hai paura pulcino? Hai fifa, vigliacco?

Tony:No, basta....non voglio...non c' motivo

Bernardo: Lo dici tu

(D uno schiaffo a Tony. I due si mettono in guardia per fare a pugni, ma Tony si ferma e guarda pentito le sue mani)

Bill: Dai, facci vedere

Pablo: Fallo nero!

Bernardo (Dando piccole spinte e schiaffetti a Tony): Non c' motivo...ma sei un pulcino...basta vero?

(Riff d un pugno a Bernardo. Le due bande si fanno da parte, si tolgono i giubbotti. Tony cerca di fermare Riff, ma lo tirano via e lo trattengono. I due estraggono i coltelli. Lottano,Riff perde il coltello, tutti fanno un passo verso i due)

Riff:Non vi impicciate!

Tony: Dovete fermarli, smettetela!

(Bernardo giocherella con il coltello)

Gee-Tar (passando un coltello a Riff) : Ammazzalo!

(I due lottano, Bernardo steso a terra e Riff gli sta sopra con il coltello in aria. Tony da dietro ferma la mano a Riff. Riff corre verso Bernardo, che lo trafigge)

Tony: Riff, no!!!!!

(Morendo, Riff passa all'indietro il coltello a Tony, che uccide Bernardo. Scoppia una rissa. Si sente il fischio del Tenente Shrank, tutti fuggono, resta solo Tony con i due morti, che alza il coltello in aria e urla)

(SIPARIO)

 

 

 

SCENA SESTA

 

In scena solo Maria che si guarda intorno, come se aspettasse qualcuno. Entra Chino, trafelato

 

Maria: Oh Chino, non sapevo che saresti venuto!

Chino: Maria.....

Maria: Hai fatto a pugni?

Chino: Maria......la mischia....

Maria: Ma non c' stata nessuna mischia!

Chino: C' stata. Nessuno voleva che succedesse, ma grave. C' stata una rissa e ....avevano i coltelli e......Nardo.....Nardo e un altro.....

Maria: E Tony?? Chino, dimmi dov' Tony!

Chino: Ti preoccupi di Tony? Lui...lui ha ucciso tuo fratello!!!

(Chino fugge via)

Maria: Chino, dove vai? Perch mi hai mentito?

(Maria esce correndo dietro a Chino. Passano urlando, uno alla volta, i vari personaggi)

Bill: Bernardo morto!

Pablo: La mischia! La mischia!

Anita: Assassini!

Maggie: Riff morto

Jane: Riff!!!! Rivoglio il mio Riff!!!!

(Entrano da due diversi lati del palco Maria e Tony)

Maria: Assassino! Assassino!

Tony: Maria, non so come sia successo. Riff per me era come un fratello e quando Bernardo lo ha ucciso........Bernardo neppure voleva. Io voglio solo che tu mi perdoni, poi andr dalla Polizia.

 

Entra dal fondo Chino, che spara alle spalle. Tony si accascia tra le braccia di Maria. Arrivano correndo tutti e le due bande si fronteggiano.Entra anche il Tenente Shrank. Maria si avvicina a Chino e gli prende la pistola

 

Maria: Come si usa questa? Basta premere il grilletto? Quante pallottole ci sono rimaste? Bastano per te? Per te? Per tutti voi? Tutti l'avete ucciso, e anche mio fratello, e Riff: non con i proiettili o con le pistole, ma con l'odio. B, posso uccidere anch'io ora, perch anche io odio adesso. Quanti ne posso uccidere Chino? Quanti? Purch resti una pallottola per me!

 

Parte il sottofondo musicale della scena finale del film. Maria getta a terra la pistola e si inginocchia piangendo. Gli americani si avvicinano al corpo di Tony, lo fanno anche i portoricani ed insieme portano il suo corpo fuori scena. Le ragazze li seguono lentamente. Anita prende per mano Maria ed escono di scena. Il tenente Shrank porta via Chino

 

(SIPARIO)

 

 

 

 

Questo lavoro, stimolato da un articolo letto sulla rivista "La vita scolastica" stato portato avanti durante tutto l'anno scolastico per poter affrontare il problema dell'accettazione dell'altro e delle culture diverse. In una prima fase abbiamo visto il film, ne abbiamo parlato ed abbiamo rielaborato i suoi contenuti. Siamo passati poi alla scrittura del copione. contemporaneamente l'insegnante di inglese lavorava sui testi delle canzoni, rigorosamente in inglese. A gennaio, man mano che il copione prendeva forma, abbiamo assegnato i ruoli, cominciato le prove, montato le coreografie e studiato i canti corali. A maggio abbiamo preso le misure del teatro e preparato le scenografie ed i costumi.

 

_______________________________________________________________________________

Maestra Sandra di Alessandra Bucchi - anno 2004 -Tutti i diritti riservati