Chi vive qui?

 

 

OBIETTIVI DIDATTICI:

 

-       Capacitą di comprendere che nella diversitą tra i vari personaggi, ci sono degli elementi che li accomunano.

-       Capacitą di utilizzare creativamente materiali vari per creare gli effetti voluti.

-       Capacitą di distinguere la figura dallo sfondo.

-       Capacitą di riconoscere ed utilizzare nella rappresentazione grafica le relazioni spaziali.

-       Capacitą di organizzare il contenuto della comunicazione orale e scritta.

-       Capacitą utilizzare un programma di videoscrittura per realizzare i testi del libro.

-       Avvicinarsi al libro e alla lettura

 

PERCORSO DIDATTICO:

-       Preparazione delle pagine

-       Creazione del personaggio che “vive” nel libro

-       Individuazione degli aspetti della vita del personaggio da inserire nel libro

-       Creazione delle immagini relative a tali aspetti

-       Costruzione della copertina

-       Condivisione del lavoro individuale tra tutti i bambini

 

VERIFICA:

La verifica coincide con il momento finale della condivisione, poiché questo implica la capacitą di esprimersi oralmente in modo ordinato, di leggere un test, di leggere le immagini, di discutere circa la presenza di elementi comuni pur nella diversitą dei personaggi.

 

MATERIALI OCCORRENTI:

Cartoncino bristol bianco, riviste, carta per collage, carta da regalo, stoffe, lane, nastri…

 

TEMPI: Tale attivitą Ź stata svolta nell’ambito di un laboratorio per 2 ore settimanali per 14 settimane

 

La prima fase del lavoro consiste nella preparazione del cartoncino affinché diventi la base per il nostro libro.

Il modo divertente ed originale che ho utilizzato Ź stato da me trovato sul sito www.pianetino.it  nella sezione “Costruisci il tuo libro” – “Il libro  a percorso

 

 

Ora siamo pronti per la scelta del personaggio che vivrą nel nostro libro:

Questo Ź per il bambino un momento importante poiché sta dando vita a qualcuno che non c’era; Ź importante anche per l’insegnate poiché dalla scelta, spesso proiettiva, del personaggio da far vivere, puė capire qualcosa dell’alunno che ha di fronte.

 

Al gruppo che Ź seduto in cerchio, preferibilmente in biblioteca, viene detto che finalmente ci siamo, che ognuno sta per creare il suo personaggio. Discutiamo poi di quanti tipi diversi vivono all’interno delle storie e dei libri: ci sono persone, animali, oggetti parlanti……

Mostriamo ai bambini alcuni libri, da noi precedentemente selezionati che mostrino tale caratteristica delle storie, e che evidenzino forme di illustrazione diverse tra loro.

Discutiamo con i bambini anche dell’impressione che vari tipi di immagini suscitano in chi le guarda e riflettiamo sull’uso del colore in relazione alle varie emozioni.

Dopo tutti questi input, ogni bambino dichiarerą al gruppo quale sarą il personaggio che vivrą nel suo libro.

Tornati in classe procediamo alla realizzazione della pagina 1, quella in cui si presenta il personaggio:

facciamo scegliere agli alunni un tessuto adatto a fare da sfondo      

e, dopo aver disegnato e ritagliatoil protagonista, facciamo incollare                 

il tessuto base e poi il personaggio.

Ecco un esempio:

 

 

 

Successivamente ciascun bambino realizzerą le immagini relative ai seguenti punti:

 

DOVE VIVE

 

INSIEME A CHI VIVE:

 

 

CHE COSA AMANO FARE INSIEME:

 

 

COSA AMA MANGIARE:

 

 

LA SITUAZIONE CHE LO INFASTIDISCE, CHE NON SOPPORTA:

 

 

COSA FA QUANDO SI ARRABBIA E QUANDO E’ FELICE:

                                              

                   

 

LA COSA CHE LO SPAVENTA DI PIU’:

IL SUO RICORDO PIU’ BELLO ED IL SUO SOGNO:

 

                   

 

 

Teoricamente la prima pagina, rimasta bianca, puė essere utilizzata come copertina, oppure se ne potra’ fare una in cartone spesso, ricoperto di carta colorata o stoffa.

 

L’insegnante aprirą ciascuna delle sedute di lavoro guidando i bambini in una conversazione relativa all’aspetto della vita trattato in quella sede.

Gli sviluppi possibili di rielaborazione o approfondimento sono ovviamente moltissimi.

La scelta della tecnica espressiva da usare Ź lasciata al singolo bambino.

 

Si passa poi alla verbalizzazione di quanto prodotto e alla preparazione delle parti scritte. 

I bambini lavoreranno su documenti Word gią predisposti dall’insegnante; anche qui si puė scegliere la realizzazione al computer (come nel nostro caso) o a mano. Di seguito sono allegati i documenti da noi utilizzati che possono essere stampati e/o completati.

 

L’ultimo momento Ź quello della condivisione con il gruppo:

ogni bambino, davanti al suo libro aperto a poster, nello stile di un vecchi cantastorie, racconterą  del suo personaggio e del suo modo di vivere.

 

 

 

Rounded Rectangular Callout:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pag.1

 

 

             Pag. 2 – 3 – 4 – 5 – 6 –7 – 8 – 9

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                 

Fascetta per il titolo da incollare sulla copertina

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cloud Callout: Pag. 10 – 11

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

_______________________________________________________________________________

Maestra Sandra di Alessandra Bucchi - anno 2004 -Tutti i diritti riservati