COSTRUIRE STORIE CON IL COMPUTER

attività svolta dall'ins. Roberta Viligiardi

II° Circolo Didattico - Frosinone

Nella nostra scuola il computer è attivo sia in classe che nel laboratorio informatico, molto bene attrezzato. L'utilizzo del computer è utile in classe, per le attività immediate di giochi a sostegno dell'attività curriculari, e nel laboratorio per la sperimentazione in piccolo e grande gruppo di lavori più complessi. Il livello di esperienze che si possono realizzare sono molteplici, visto che siamo provvisti di 16 postazioni, 3 stampanti, due scanner, 8 microfoni, macchina digitale,collegamento a internet, svariati programmi e giochi didattici per ogni area educativa.

I programmi di disegno che usiamo più frequentemente sono Paint e Drawing for Children.

Abbiamo avviato quindi un progetto ampio sulla costruzione di storie attraverso Power Point, che si presta molto bene anche per un percorso in continuità con la scuola primaria.

Siamo partiti dal film "La voce del cigno" e l'abbiamo rielaborata con i bambini, dividendola in sequenze, disegnando tali parti e scrivendo le didascalie.

Lo stesso percorso è stato utilizzato dopo l'ascolto della storia di Guizzino.

Successivamente siamo passati alla creazione autonoma di storie da parte dei bambini ed alla realizzazione di presentazioni multimediali di ciascuna di esse.

Alla fine abbiamo costruito un calendario con le immagini delle varie storie che, nel caso in cui il percorso fosse sviluppato nell'ambito della continuità, i bambini ritroverebbero anche una volta arrivati alla scuola primaria.

Riflessione personale e valutazione del percorso

Dare spazio all'uso di nuove tecnologie nella scuola dell'infanzia non credo possa limitare processi di socializzazione, anzi penso che siano uno strumento che usato nella giusta misura possa invece essere un momento di aggregazione e socializzazione, mettere in campo il gioco di squadra, il rispetto e la valorizzazione delle competenze e delle attitudini individuali come crescita comunitaria e recuperare situazioni di difficoltà.

Inoltre l'avvicinamento al computer in età prescolare aiuta a far emergere la componente emozionale incanalandola nella giusta collocazione. Quindi non credo che i bambini coinvolti in questa esperienza abbiano corso il benché minimo rischio, anzi penso sia stato un momento di crescita emozionale e cognitiva non indifferente.

Alcuni degli obiettivi perseguiti sono:

  • Saper autonomamente svolgere attività basilari; uso della tastiera e del mouse
  • Saper usare un programma di disegno con la super visione di un adulto
  • Saper eseguire uno scansione di un disegno
  • Saper raccontare al microfono una storia dando voce ai personaggi
  • Saper collaborare alla costruzione di una storia comune per raggiungere un obiettivo condiviso
  • Saper esprimere, comunicare e mostrare le proprie emozioni con diversi linguaggi: corporeo, iconico, sonoro musicale
  • Saper riconoscere e rispettare le emozioni altrui

PRIMA FASE:

rielaborazione del film

scarica il ppt

SECONDA FASE:

rielaborazione della storia

scarica il ppt

 

TERZA FASE:

creazione delle storie

scarica il ppt

carletto

doris

elena

francesco

gabriele

helena

ilario

lorenzo

mimÁ

andrea

beatrice

QUARTA FASE:

creazione del calendario

scarica