PREMESSA

Questa pagina ha l'intento di dare indicazioni e stimoli sull'azione da seguire per aiutare i bambini a superare alcuni tipici errori ortografici.

Si tratta di materiali nati da mie esperienze dirette e che quindi non intendono essere indicazioni assolute, ma solo idee sul tipo di azione che potrebbe essere seguita.

Per facilitare il superamento dell'errore, è importante che esso sia fatto vivere come un momento di crescita, non come una frustrazione; si dovrebbe rendere il bambino consapevole del fatto che con piccole strategie si potrà migliorare e superare il piccolo ostacolo. E' opportuno sdrammatizzare sempre l'idea di errore evitando, ad esempio, le sottolineature troppo evidenti in rosso e favorendo l'auto-correzione ( segnalando la parola sbagliata con un leggero tratto di matita e lasciando al bambino la correzione, ad esempio).

Per motivare al lavoro sull'errore, dobbiamo rendere consapevole l'alunno che la scrittura è un mezzo per comunicare, quindi se nel nostro testo ci sono errori, chi legge non riuscirà a ricevere in modo efficace ciò che noi volevamo trasmettere. Contemporaneamente cercheremo di utilizzare gli errori che troveremo sul nostro cammino per creare divertenti storie fantastiche (cfr. Il libro degli errori di Rodari), sdrammatizzando così la paura dell'errore e trovando in molti casi un elemento che potrà aiutarci a fissare alcune regole ortografiche più efficacemente.

ERRORI FONOLOGICI:

OMISSIONE O AGGIUNTA DI LETTERE O SILLABE

INVERSIONI

GN

SCI - SCE

USO DELL'H

TABELLA PER L'AUTOVALUTAZIONE DELLE COMPETENZE ORTOGRAFICHE